0

Creare fantastiche opere d’arte con i materiali più insoliti. Ci hanno provato in molti: dall’assemblaggio creativo di plastica, metallo e legno alle opere d’arte realizzate con il cioccolato, con la sabbia, con la carta, fino a giungere ai materiali riciclati trovati nel cassonetto dei rifiuti, ma anche riutilizzando abilmente oggetti dimenticati in casa. Gettati via, ma che rinascono prendendo vita in nuove forme. Come le straordinarie opere di Benjamin Shine create di solo tulle. Strati su strati per ottenere ombre diverse. E così nascono volti dalla capacità espressiva davvero realistica, che sorprende.
Duemila metri di tessuto e due mesi e mezzo trascorsi a piegare, plissettare, stirare e cucire il tessuto, che sembra prendere vita, come spiriti benevoli. Sguardi e sorrisi velati è proprio il caso di dire. Nessun pennello e nessun tubetto di colore, ma centinaia di metri di tulle ed un ferro da stiro rovente, per dipingere con il tessuto.

“Quando si prende in mano un pezzo di velo, è delicato, fragile, è femminile”, racconta Shine in un’intervista. “L’idea è quella di giocare su queste qualità, per vedere dove si può portare il mezzo. Deve essere leggero come un pezzo di tulle che fluttua nell’aria e che, per caso, abbia formato questa immagine”.

Ecco a voi un artista che il talento ce l´ha veramente cucito addosso.

info@gianmarcotoscano.it
+39 377 6886773

Via Acquicella Porto n° 30
95121 Catania